ATTIVATO UN TAVOLO DI LAVORO CON STANDARD ETHICS

Che la Federazione Italiana Giuoco Calcio stia dando un’accelerata per portare sui campi, e non solo, i principi della Corporate social responsability ne ha già parlato recentemente anche ETicaNews. Ora arriva una nuova importante conferma di questa scelta strategica. Standard Ethics, società con esperienza decennale nell’emissione di rating di sostenibilità e corporate governance, ha comunicato di aver attivato un tavolo di lavoro a carattere scientifico proprio con la Figc. L’’obiettivo del tavolo è esaminare una metodologia di analisi della responsabilità sociale d’i impresa (Csr) del mondo del calcio. Quindi, migliorare la consapevolezza delle regole sportive, dell’’onestà di gioco e di quella gestionale, per meglio salvaguardare l’’investimento emotivo ed economico della tifoseria, degli azionisti, degli sponsor e di altri soggetti terzi. Anche per la buona reputazione delle organizzazioni sportive e del “sistema Italia”.
A seguito dell’’attivazione di questo tavolo di lavoro e della concomitante attività di approfondimento, Standard Ethics ha comunicato la temporanea sospensione della prevista emissione dei rating verso una selezione di 4 squadre di “Serie A” scelte in base alla classifica dello scorso campionato, che nel dettaglio sono Juventus, Napoli, Chievo, Cagliari.
La metodologia per la valutazione della responsabilità sociale ed ambientale adottata da Standard Ethics e oggetto dell’’analisi congiunta, fa perno sull’’adozione dei principi volontari di fair play, fair play finanziario, sostenibilità, buona corporate governance e responsabilità sociale d’impresa promossi dall’’Unione Europea, dall’’Ocse e dall’Onu, dalla Uefa e dalla Fifa.
Standard Ethics tiene conto nelle valutazioni delle seguenti tre aree di analisi: le squadre in campo (il fair play dei giocatori); il “fuori campo” (il fair play dei tifosi); le società (il fair play aziendale). Il calendario dei lavori prevede tre nuovi incontri con la Figc.