RECENSIONI PER CHI CERCA LAVORO. E PER MIGLIORARE L’IMPRESA
Recensioni al servizio della responsabilità sociale di impresa. È l’idea di tre ragazzi di Padova,Roberto Del Longo, 29 anni, Michele Boato, 29 e Mattia Zanon, 34, che da poco più di sei mesi hanno aperto Votazienda.it , un sito dedicato alle persone che cercano lavoro e che funziona in modo simile alle piattaforme web di recensioni su locali, alberghi o b&b. Si entra nel sito, si valuta la propria esperienza in azienda e si aiuta, così, nella scelta chi è alla ricerca di un impiego e vuole concentrare tempo ed energie sulle offerte migliori.
«L’idea – spiega Del Longo – è nata da una mia esigenza: ho lavorato per due anni nel campo della consulenza aziendale e mi sono occupato di responsabilità sociale di impresa. Nel corso di questa esperienza ho notato che su internet gli spazi dove poter fare valutazioni sulle aziende scarseggiavano. Nel frattempo all’estero si stavano sviluppando dei siti che raccoglievano recensioni dal basso, cioè dal punto di vista dei lavoratori. Così, insieme a un ex collega e a un vecchio compagno di scuola, ho deciso di creare una piattaforma del genere anche in Italia».
Votazienda.it è innanzi tutto un sito che raccoglie recensioni. I lavoratori entrano nella pagina web, cercano l’azienda per cui lavorano o hanno lavorato e danno un voto da uno a dieci alla propria esperienza. Il giudizio passa attraverso tredici parametri, dal rapporto con i superiori e con i colleghi alle opportunità di carriera, alla formazione, agli stipendi. La media dei voti ricevuti viene tradotta in centesimi e forma il punteggio con cui l’impresa si presenta agli utenti alla ricerca di lavoro. Chi vuole può aggiungere un commento e raccontare nel dettaglio i motivi della valutazione.
Dall’altra parte, come dice Roberto Del Longo, c’è il «dialogo costruttivo». Le aziende possono rispondere alle recensioni confermando o disconoscendo quanto scritto dai lavoratori. Ma soprattutto, possono avanzare delle proposte per migliorare i punti deboli, dimostrando, così, di essere attente alle esigenze dei lavoratori: «Non vorremmo che Votazienda.it fosse solo un raccoglitore di recensioni né un luogo dove sfogare l’insofferenza nei confronti del datore di lavoro. L’obiettivo è creare una piattaforma di riferimento per le persone alla ricerca di un impiego, che possono decidere dove concentrare le candidature, ma anche per le aziende, che possono utilizzare il sito come una vetrina per ufficializzare il proprio approccio attento ai dipendenti e alla responsabilità sociale d’impresa».
Votazienda.it, inoltre, è anche un modo per spingere i lavoratori a collaborare tra loro. «Perché inviare mille curricula ad un’azienda che non paga? O dove l’ambiente è brutto? Scrivendo la tua esperienza sarai di aiuto a chi cerca lavoro dopo di te», spiega Del Longo. Finora sono state inserite circa 200 recensioni. L’elenco completo è sul sito e si può consultare filtrando le aziende per regione o per settore di appartenenza.
Il sito per ora è online in versione beta, una piattaforma sperimentale per testare le reazioni dei dipendenti e delle aziende prima del passo successivo. «Non siamo ancora una start-up, il sito è completamente gratuito. Più avanti ci saranno dei servizi a pagamento, ma vorremmo prima sondare un po’ il mercato e valutare». Del LongoBoatoZanonhanno diversi progetti per la versione definitiva. Vorrebberorendere obbligatoria la recensione scrittaaggiungere servizi come la revisione del curriculum per chi votail coaching online per chi è alla ricerca di lavoro. Per le aziende, invece, puntano ad intervenire sulla responsabilità sociale di impresa fornendo consulenza a chi, anche grazie alle recensioni, comprende di avere delle problematiche interne e decide di affrontarle.