Un controllo maniacale sui minimi aspetti di tutto l’apparato che circondava il film.
Di BRUNO VENTAVOLI – da La Stampa