Eden Foods, azienda statunitense che produce alimenti biologici con il marchio Eden Organic, si rifiuta di pagare per la copertura contraccettiva dei propri dipendenti.
L’azienda ha citato in giudizio l’amministrazione Obama in merito all’Affordable Care Act, un provvedimento introdotto negli Usa nel 2010 che mira a rendere più accessibile la copertura assicurativa sanitaria.
Secondo Eden Foods Inc, l’Affordable Care Act viola la libertà religiosa dell’azienda, che non vuole avere nulla a che fare con la copertura assicurativa sanitaria dei propri dipendenti per quanto riguarda il controllo delle nascite, i farmaci abortivi e contraccettivi.
Eden Foods si definisce la più antica azienda di alimenti biologici del Nord America. Essere favorevoli all’agricoltura biologica però non necessariamente coincide con l’essere progressisti. L’azienda è di proprietà esclusiva di Michael Potter, un fervente cattolico che si oppone alla pillola anticoncezionale.
A suo parere la pillola contraccettiva e i farmaci abortivi quasi sempre coinvolgono pratiche immorali e innaturali. Lo scorso ottobre la Corte d’Appello si è espressa contro Eden Foods, sostenendo che un’azienda incentrata sul profitto non può esercitare principi religiosi.
Viceversa, nel caso dell’azienda Hobby Lobby, a conduzione familiare, la stessa Corte Suprema ha sentenziato che in questo caso le aziende possono utilizzare la religione come pretesto per violare le disposizioni relative alle assicurazioni sanitarie sul controllo delle nascite. Eden Foods sarebbe una delle poche grandi aziende che si sono ribellate ufficialmente all’Affordable Care Act. A quanto pare la Corte dovrà riconsiderare la propria decisione su Eden Foods, alla luce di quanto stabilito per Hobby Lobby.
Sul proprio sito web l’azienda parla del proprio impegno per l’agricoltura biologica e locale, per la responsabilità sociale e per l’efficienza energetica, sottolineando che uno dei propri principi fondanti è la sostenibilità. Una sostenibilità che però a quanto pare non si esprime nel rispetto delle scelte dei dipendenti per quanto riguarda il controllo delle nascite e la pianificazione familiare.
Sull’argomento sono nate contestazioni e incoraggiamenti al boicottaggio da parte dei consumatori, che hanno espresso il proprio parere tramite i social network. Ma Eden Foods non sembra curarsene molto e spera di avere la meglio per supportare le proprie ragioni, del tutto a favore del conservatorismo, tanto che Potter avrebbe definito Obama un “dittatore” che starebbe agendo per minare i diritti dei propri cittadini.