Csr: l’impegno reale e continuo fa crescere i profitti del 20%

Programmi di Csr ben strutturati possono far lievitare le entrate anche fino al 20% e fidelizzare i clienti fino al 60% in più. Lo svela uno studio di Verizon e Cambell Soup. IO Sustainability e Babson College, in aggiunta, hanno dimostrato che oltre ad avere un impatto positivo sulle vendite, i programmi di Csr riescono a far crescere il valore elle aziende per gli shareholder e a migliorare la produttività dei dipendenti.

L’IMPATTO DELLA CSR – “Project ROI”, condotto da IO Sustainability e Babson College, in particolare, ha analizzato una serie di ricerche e dati esistenti per capire quale valore e impatto abbia la Csr su società e business. Ha evidenziato poi alcune best practices per le aziende che vogliono migliorare in chiave più autentica ed efficiente il loro approccio.

L’evidenza è che pratiche di Csr ben confezionate influenzino positivamente la soddisfazione dei dipendenti, la produttività e danno spunti preziosi ai leader aziendali e agli investitori, che si trovano a dover scegliere se investire o no in un’azienda.

ALTRI RISULTATI – Tra gli altri risultati di questi studi:

– se le attività di Csr crescono, proteggono i brand e la reputazione delle aziende, potenzialmente facendoli crescere di un 11% rispetto al valore totale della società;

– considerando un arco di tempo di 15 anni, le aziende con programmi di Csr efficaci hanno una crescita media del valore per gli stakeholder di 1,28 mld di dollari, mentre la crescita dell’attaccamento di questi stakeholder all’azienda cresce potenzialmente di un valore quantificabile dal 40 all’80%;

– cresce anche la produttività di chi lavora in aziende con programmi di Csr maturi (+13%) e si riduce il turnover di circa il 50%, con dipendenti che accetterebbero una riduzione del salario del 5% a fronte di un ambiente di lavoro permeato da valori di questo tipo.

In sostanza, non basta avere un programma generico, occorre saperlo mettere in pratica e trasformare l’azienda. Clienti, investitori e lavoratori se ne rendono conto e le aziende non sincere, che mentono o cercano di mostrarsi più impegnate di quanto lo siano in realtà perdono terreno in termini di immagine, investimenti e reputazione.

I MIGLIORI – Secondo il CSR RepTrak che ogni anno viene pubblicato dal Reputation Institute,Google ha il primato in questo campo. Microsoft, Walt Disney e BMW seguono nella classifica della miglior reputazione sul fronte Csr. Apple, Lego, Volkswagen, Intel e Rolex sono fuori dalla top 10.

Top